Una delegazione di operatori umanitari, parlamentari, giornalisti, accademici e esperti di diritto internazionale si è recata in Egitto dal 3 al 6 marzo per raggiungere il valico di Rafah. 

L’iniziativa, promossa da Rete AOI nell’ambito della campagna #EmergenzaGaza con Amnesty International Italia, ARCI e Assopace Palestina, chiede un cessate il fuoco immediato e l’azione diplomatica delle Nazioni Unite per consentire l’ingresso degli aiuti umanitari a Gaza. Si denuncia l’assalto militare israeliano e si chiede al governo italiano di sospendere il sostegno acritico a Israele. 

La delegazione si impegna a testimoniare la vicinanza alla popolazione di Gaza e a promuovere un ambiente favorevole ai negoziati di pace. Visiteranno Il Cairo per incontri con organizzazioni della società civile e ad Al Arish per seguire il percorso degli aiuti umanitari. Infine, si recheranno a Rafah per incontrare organizzazioni umanitarie che operano nella Striscia di Gaza, tra cui UNRWA e la Mezzaluna Rossa Egiziana e Palestinese. 

Oggi più che mai è necessario che la comunità internazionale condanni l’occupazione israeliana in Palestina, contrasti la continua violazione del diritto internazionale umanitario e dei diritti umani. Sono passaggi essenziali per creare un percorso sostenibile e concreto verso dei negoziati di pace che vengano condotti nel quadro della legalità internazionale.